La relazione di cura alla luce della legge su consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento