La formazione come bene comune