La nuova edizione della "Monarchia" di Dante: il punto di vista dello storico del diritto