Developed during a PhD in Applied Sociology and Social Research Methodology (University of Milano- Bicocca), the project – starting from a review of the literature on gambling and problem gambling – aimed to analyze the socio-economic status of problem gamblers and their risk-taking propensity. To address the research questions (What is the association between socio-economic status and gambling behaviour? What is the association between risk-taking propensity and gambling behaviour?), it has been performed an analysis of the data emerging from the study Italian Population Survey on Alcohol and other Drugs (IPSAD). Realized by the Institute of Clinical Physiology (IFC) of the National Research Council (CNR) in Pisa (Italy), IPSAD investigates the consumption of alcohol, the use of psychoactive substances, and the attitude towards risky behaviour. IPSAD follows the guidelines provided by the European Monitoring Centre for Drug and Drug Abuse (EMCDDA) in Lisbon. The writer had the opportunity to be involved in the study and to take advantage of the collected data (roughly 30,000 cases; aged 15-64 years). Firstly, it has been scrutinized the hypothesis that problem gambling is more prevalent among sections of the population with lower socio-economic status. Secondly, it has been tested the hypothesis that excessive gambling behaviour is a specific manifestation of a more general risk-taking propensity. In the first chapter of this thesis, we discuss the concepts of gambling, gambling behaviour, and problem gambling. In the second chapter, we present a review of the literature on the association between socio-economic status, risk-taking propensity and problem gambling. In the third chapter, we highlight objectives, hypotheses, research questions, population and sample, detailing the operationalization procedures. In the fourth chapter, we explicit analytical strategy and results, then discussed (Chapter 5) also in the light of the limitations of the study (Chapter 6). Both hypotheses were confirmed using multinomial logistic regression models.

Sviluppato nel corso dei tre anni in cui si articola il Dottorato di Ricerca in Sociologia Applicata e Metodologia della Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, il progetto di chi scrive, alla luce degli sviluppi della letteratura dedicata al gioco d’azzardo, alle sue ricadute individuali e sociali e alle eventuali degenerazioni, mira ad acquisire un quadro conoscitivo del fenomeno, analizzando i tratti socio-economici dei giocatori problematici e il loro grado di accettazione e ricerca del rischio. Per dare risposta agli interrogativi di ricerca, si è ricorso all’analisi dei dati emergenti dallo studio Italian Population Survey on Alcohol and other Drugs (Ipsad), che, realizzato dall’Istituto di Fisiologia Clinica (Ifc) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) di Pisa, indaga il consumo di alcol, l’uso di sostanze psicoattive e la messa in atto di comportamenti a rischio. Ipsad segue le linee guida fornite dall’European Monitoring Centre for Drug and Drug Abuse (Emcdda) di Lisbona. Chi scrive ha avuto la preziosa opportunità di essere coinvolto nello studio e di contare sulla disponibilità dei dati raccolti (circa 30mila casi, età 15-64 anni) per sviluppare le opportune analisi e verificare la correttezza delle ipotesi avanzate. In primo luogo, seguendo alcune delle evidenze emerse in letteratura, è stata verificata l’ipotesi secondo cui i comportamenti di gioco eccessivo, tali da connotare un profilo di gioco problematico, siano più diffusi tra le fasce della popolazione con uno status socio-economico più basso. In secondo luogo, è stata sottoposta a verifica l’ipotesi secondo cui i comportamenti di gioco eccessivo siano una specifica manifestazione di una più generale propensione al rischio. Nel primo capitolo del presente lavoro di tesi, viene inquadrato il fenomeno del gioco d’azzardo e presentate le sue derive problematiche. Nel secondo, viene proposta una rassegna della letteratura relativa all’associazione tra condizione socio-economica, propensione al rischio e gioco d’azzardo problematico. Nel capitolo terzo, vengono evidenziati gli obiettivi, le ipotesi e gli interrogativi della ricerca, descritti la popolazione e il campione di riferimento e dettagliate le procedure di operativizzazione. Nel capitolo quarto viene esplicata la strategia analitica adottata e vengono presentati i risultati emersi, poi discussi (quinto capitolo) anche alla luce delle limitazioni dello studio (capitolo 6). Entrambe le ipotesi di partenza sono state corroborate mediante l’utilizzo di modelli di regressione logistica multinomiale a complessità crescente.

(2017). Il gioco d’azzardo problematico in Italia. Condizione socio-economica e propensione al rischio. (Tesi di dottorato, Università degli Studi di Milano-Bicocca, 2017).

Il gioco d’azzardo problematico in Italia. Condizione socio-economica e propensione al rischio

LUCCHINI, FABIO
2017

Abstract

Sviluppato nel corso dei tre anni in cui si articola il Dottorato di Ricerca in Sociologia Applicata e Metodologia della Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, il progetto di chi scrive, alla luce degli sviluppi della letteratura dedicata al gioco d’azzardo, alle sue ricadute individuali e sociali e alle eventuali degenerazioni, mira ad acquisire un quadro conoscitivo del fenomeno, analizzando i tratti socio-economici dei giocatori problematici e il loro grado di accettazione e ricerca del rischio. Per dare risposta agli interrogativi di ricerca, si è ricorso all’analisi dei dati emergenti dallo studio Italian Population Survey on Alcohol and other Drugs (Ipsad), che, realizzato dall’Istituto di Fisiologia Clinica (Ifc) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) di Pisa, indaga il consumo di alcol, l’uso di sostanze psicoattive e la messa in atto di comportamenti a rischio. Ipsad segue le linee guida fornite dall’European Monitoring Centre for Drug and Drug Abuse (Emcdda) di Lisbona. Chi scrive ha avuto la preziosa opportunità di essere coinvolto nello studio e di contare sulla disponibilità dei dati raccolti (circa 30mila casi, età 15-64 anni) per sviluppare le opportune analisi e verificare la correttezza delle ipotesi avanzate. In primo luogo, seguendo alcune delle evidenze emerse in letteratura, è stata verificata l’ipotesi secondo cui i comportamenti di gioco eccessivo, tali da connotare un profilo di gioco problematico, siano più diffusi tra le fasce della popolazione con uno status socio-economico più basso. In secondo luogo, è stata sottoposta a verifica l’ipotesi secondo cui i comportamenti di gioco eccessivo siano una specifica manifestazione di una più generale propensione al rischio. Nel primo capitolo del presente lavoro di tesi, viene inquadrato il fenomeno del gioco d’azzardo e presentate le sue derive problematiche. Nel secondo, viene proposta una rassegna della letteratura relativa all’associazione tra condizione socio-economica, propensione al rischio e gioco d’azzardo problematico. Nel capitolo terzo, vengono evidenziati gli obiettivi, le ipotesi e gli interrogativi della ricerca, descritti la popolazione e il campione di riferimento e dettagliate le procedure di operativizzazione. Nel capitolo quarto viene esplicata la strategia analitica adottata e vengono presentati i risultati emersi, poi discussi (quinto capitolo) anche alla luce delle limitazioni dello studio (capitolo 6). Entrambe le ipotesi di partenza sono state corroborate mediante l’utilizzo di modelli di regressione logistica multinomiale a complessità crescente.
FACCHINI, CARLA
LUCCHINI, MARIO
Developed during a PhD in Applied Sociology and Social Research Methodology (University of Milano- Bicocca), the project – starting from a review of the literature on gambling and problem gambling – aimed to analyze the socio-economic status of problem gamblers and their risk-taking propensity. To address the research questions (What is the association between socio-economic status and gambling behaviour? What is the association between risk-taking propensity and gambling behaviour?), it has been performed an analysis of the data emerging from the study Italian Population Survey on Alcohol and other Drugs (IPSAD). Realized by the Institute of Clinical Physiology (IFC) of the National Research Council (CNR) in Pisa (Italy), IPSAD investigates the consumption of alcohol, the use of psychoactive substances, and the attitude towards risky behaviour. IPSAD follows the guidelines provided by the European Monitoring Centre for Drug and Drug Abuse (EMCDDA) in Lisbon. The writer had the opportunity to be involved in the study and to take advantage of the collected data (roughly 30,000 cases; aged 15-64 years). Firstly, it has been scrutinized the hypothesis that problem gambling is more prevalent among sections of the population with lower socio-economic status. Secondly, it has been tested the hypothesis that excessive gambling behaviour is a specific manifestation of a more general risk-taking propensity. In the first chapter of this thesis, we discuss the concepts of gambling, gambling behaviour, and problem gambling. In the second chapter, we present a review of the literature on the association between socio-economic status, risk-taking propensity and problem gambling. In the third chapter, we highlight objectives, hypotheses, research questions, population and sample, detailing the operationalization procedures. In the fourth chapter, we explicit analytical strategy and results, then discussed (Chapter 5) also in the light of the limitations of the study (Chapter 6). Both hypotheses were confirmed using multinomial logistic regression models.
Gioco,; azzardo,; patologia,; rischio,; dipendenze
Gambling,; problem,; risk-taking,; risk,; dipendenze
SPS/07 - SOCIOLOGIA GENERALE
Italian
SOCIOLOGIA APPLICATA E METODOLOGIA DELLA RICERCA SOCIALE - 92R
29
2015/2016
(2017). Il gioco d’azzardo problematico in Italia. Condizione socio-economica e propensione al rischio. (Tesi di dottorato, Università degli Studi di Milano-Bicocca, 2017).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
phd_unimib_787783.pdf

accesso aperto

Descrizione: tesi di dottorato
Tipologia di allegato: Doctoral thesis
Dimensione 1.21 MB
Formato Adobe PDF
1.21 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/158282
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact