La capacità formativa della cronaca