Sentenza INVIM: primissime considerazioni sui rapporti pendenti