La nuova legge sui contratti a termine nell'interpretazione della giurisprudenza di merito