Talenti perduti, nascosti, dimenticati. La filosofia del sensibile per costruire nuove progettualità esistenziali