La Cassazione torna a negare rilievo alla simulazione della separazione: ma per quanto ancora?