Il progresso tecnico e la storia: ovvero come rendere virtuoso il paradigma endogeno