Oggetto di studio è la realizzazione di una vasca di equalizzazione e omogeneizzazione nell’area adiacente l’impianto di depurazione di Verziano (BS) realizzata completamente nelle falda libera presente. Questo fatto ha generato problematiche nella progettazione, nell’esecuzione dei lavori e nei costi realizzativi dell’opera. E’ stato elaborato un modello di flusso che considera i diversi interventi previsti per ottenere l’abbattimento della falda (paratie, wellpoint e dreni), necessari per la realizzazione della vasca interrata, tramite il codice MODFLOW, in regime stazionario. L’area modellizzata è pari a 18492 m2 ed è stata discretizzata con una griglia disomogenea di 96 righe e 247 colonne. La dimensione verticale è stata suddivisa in 44 strati. Sono state elaborate un certo numero di simulazioni, cercando di ricreare la reale sequenza di interventi effettuati e dalle diverse simulazioni si è cercato di dedurre alcuni elementi significativi. Dai risultati delle simulazioni con le paratie è emerso che la costruzione dei diaframmi permette di deviare il moto della falda sotto i pannelli, in modo influenzato dal tipo di granulometria presente. Dalle simulazioni con i wellpoint è emerso che l’eccessiva vicinanza di due micropozzi può rendere il sistema inefficiente in quanto i due coni di influenza interferiscono tra loro. Gli interventi considerati provocano una variazione del livello della falda localizzato alla sola zona della vasca e non arrivano ad interessare elementi idrogeologici (fontanili) presenti nelle vicinanze. The aim of this study is to create an equalization and homogenization tank in an area adjacent to the depuration plant of Verziano (Brescia Province, Italy), using existing unconfined groundwater. This has caused problems in both planning and implementation of this project and has also affected costs. A flow model was elaborated by means of MODFLOW software in the steady-state mode, which considered the various interventions to be undertaken in order to lower the water table (bulkheads, wellpoints and drains) and create the underground tank. The modeled area is 18,492 m2 and was discretized with a dishomogeneous grid consisting of 96 lines and 247 columns. The vertical dimension was sub-divided into 44 layers. A number of simulations were elaborated in an attempt to recreate the real sequence of the interventions undertaken and some significant elements have been. From the simulation results using bulkheads, it was shown that the construction of diaphragms allows the flow of groundwater to be diverted under the panels, according to grain-size distribution. From the wellpoint simulations it was shown that when two microwells are placed too close together, the system becomes inefficient as there is interference between the two cones. The interventions considered cause a variation of groundwater localized only in the area of the tank, without exerting any influence on hydrogeologic features (springs) present in the surrounding area.

Bonomi, T., Brambilla, A., Gasperetti, D., Modenesi, A. (2008). The hydrogeological modelling in groundwater engineering structures. ITALIAN JOURNAL OF ENGINEERING GEOLOGY AND ENVIRONMENT, 1, 21-36 [10.4408/IJEGE.2008-01.S-02].

The hydrogeological modelling in groundwater engineering structures

BONOMI, TULLIA;
2008

Abstract

Oggetto di studio è la realizzazione di una vasca di equalizzazione e omogeneizzazione nell’area adiacente l’impianto di depurazione di Verziano (BS) realizzata completamente nelle falda libera presente. Questo fatto ha generato problematiche nella progettazione, nell’esecuzione dei lavori e nei costi realizzativi dell’opera. E’ stato elaborato un modello di flusso che considera i diversi interventi previsti per ottenere l’abbattimento della falda (paratie, wellpoint e dreni), necessari per la realizzazione della vasca interrata, tramite il codice MODFLOW, in regime stazionario. L’area modellizzata è pari a 18492 m2 ed è stata discretizzata con una griglia disomogenea di 96 righe e 247 colonne. La dimensione verticale è stata suddivisa in 44 strati. Sono state elaborate un certo numero di simulazioni, cercando di ricreare la reale sequenza di interventi effettuati e dalle diverse simulazioni si è cercato di dedurre alcuni elementi significativi. Dai risultati delle simulazioni con le paratie è emerso che la costruzione dei diaframmi permette di deviare il moto della falda sotto i pannelli, in modo influenzato dal tipo di granulometria presente. Dalle simulazioni con i wellpoint è emerso che l’eccessiva vicinanza di due micropozzi può rendere il sistema inefficiente in quanto i due coni di influenza interferiscono tra loro. Gli interventi considerati provocano una variazione del livello della falda localizzato alla sola zona della vasca e non arrivano ad interessare elementi idrogeologici (fontanili) presenti nelle vicinanze. The aim of this study is to create an equalization and homogenization tank in an area adjacent to the depuration plant of Verziano (Brescia Province, Italy), using existing unconfined groundwater. This has caused problems in both planning and implementation of this project and has also affected costs. A flow model was elaborated by means of MODFLOW software in the steady-state mode, which considered the various interventions to be undertaken in order to lower the water table (bulkheads, wellpoints and drains) and create the underground tank. The modeled area is 18,492 m2 and was discretized with a dishomogeneous grid consisting of 96 lines and 247 columns. The vertical dimension was sub-divided into 44 layers. A number of simulations were elaborated in an attempt to recreate the real sequence of the interventions undertaken and some significant elements have been. From the simulation results using bulkheads, it was shown that the construction of diaphragms allows the flow of groundwater to be diverted under the panels, according to grain-size distribution. From the wellpoint simulations it was shown that when two microwells are placed too close together, the system becomes inefficient as there is interference between the two cones. The interventions considered cause a variation of groundwater localized only in the area of the tank, without exerting any influence on hydrogeologic features (springs) present in the surrounding area.
No
Articolo in rivista - Articolo scientifico
Scientifica
three-dimensional hydrogeologic model, wellpoint, bulkhead, simulation
English
Bonomi, T., Brambilla, A., Gasperetti, D., Modenesi, A. (2008). The hydrogeological modelling in groundwater engineering structures. ITALIAN JOURNAL OF ENGINEERING GEOLOGY AND ENVIRONMENT, 1, 21-36 [10.4408/IJEGE.2008-01.S-02].
Bonomi, T; Brambilla, A; Gasperetti, D; Modenesi, A
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/10387
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact