The present paper reviews the history, the principal characteristics, the recent evolutions and the objectives of the international multi-centric study on juvenile self-report delinquency and victimization called ISRD, and describes the contribution of Italian criminology to the project. The most important international results of the first two waves of the research (ISRD 1 and ISRD2), and the innovations introduced in the planning of the third wave (ISRD3) are also described: The collection of data has been concluded in Italy, but not in all the 35 countries participating to the study.

Vengono riportati la storia, l’evoluzione recente, le principali caratteristiche e gli obiettivi dello studio multicentrico internazionale sulla delinquenza autoriportata e sulla vittimizzazione giovanile denominato International Self-Report Delinquency Study, ed in particolare viene descritto il contributo dei criminologi italiani al progetto. Sono sinteticamente riferiti i più importanti risultati, a livello internazionale, delle prime due edizioni dello studio (ISRD1 e ISRD2), e le innovazioni introdotte in occasione della terza edizione (ISRD3), la cui esecuzione è terminata in Italia ma non ancora in tutti i 35 paesi coinvolti nella ricerca

Gatti, U., Fossa, G., Bagnoli, L., Binik, O., Caccavale, F., Cornelli, R., et al. (2015). Storia e caratteristiche del progetto multicentrico di ricerca "International Self-Report Delinquency Study": il contributo della criminologia italiana. RASSEGNA ITALIANA DI CRIMINOLOGIA, 9(3), 164-168.

Storia e caratteristiche del progetto multicentrico di ricerca "International Self-Report Delinquency Study": il contributo della criminologia italiana

BINIK, ORIANA;CORNELLI, ROBERTO;
2015

Abstract

Vengono riportati la storia, l’evoluzione recente, le principali caratteristiche e gli obiettivi dello studio multicentrico internazionale sulla delinquenza autoriportata e sulla vittimizzazione giovanile denominato International Self-Report Delinquency Study, ed in particolare viene descritto il contributo dei criminologi italiani al progetto. Sono sinteticamente riferiti i più importanti risultati, a livello internazionale, delle prime due edizioni dello studio (ISRD1 e ISRD2), e le innovazioni introdotte in occasione della terza edizione (ISRD3), la cui esecuzione è terminata in Italia ma non ancora in tutti i 35 paesi coinvolti nella ricerca
Articolo in rivista - Articolo scientifico
The present paper reviews the history, the principal characteristics, the recent evolutions and the objectives of the international multi-centric study on juvenile self-report delinquency and victimization called ISRD, and describes the contribution of Italian criminology to the project. The most important international results of the first two waves of the research (ISRD 1 and ISRD2), and the innovations introduced in the planning of the third wave (ISRD3) are also described: The collection of data has been concluded in Italy, but not in all the 35 countries participating to the study.
self-report study
delinquenza giovanile
Italian
164
168
5
Gatti, U., Fossa, G., Bagnoli, L., Binik, O., Caccavale, F., Cornelli, R., et al. (2015). Storia e caratteristiche del progetto multicentrico di ricerca "International Self-Report Delinquency Study": il contributo della criminologia italiana. RASSEGNA ITALIANA DI CRIMINOLOGIA, 9(3), 164-168.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/100592
Citazioni
  • Scopus 9
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact