Nata in ambito strettamente neuroscientifico, la neuroetica ha catalizzato l’attenzione di un crescente numero di studiosi di varie discipline, poiché sembra che gran parte della nostra conoscenza emergerà radicalmente rinnovata da un «bagno neuroetico». Se per un verso essa è una disciplina nuovissima e in rapida crescita, per un altro aspetto essa si occupa di problemi classici, affrontando questioni capitali della filosofia ma andando anche a invadere l'intera area «Scienza e Società». Essa, infatti, può essere intesa come etica delle neuroscienze, e dunque si occupa dei problemi tradizionali dell'etica tecnico-scientifica; ma può anche essere riguardata come neuroscienza dell'etica, andando direttamente ai fondamenti della nostra conoscenza e del nostro vivere sociale. Con questa impostazione di fondo, i saggi qui presentati affrontano questo campo emergente nei suoi aspetti filosofici, giuridici, economici, sociali ecc. E siccome la neuroetica può essere anche considerata come esito del grande progetto di Charles Darwin, nell'anno a lui dedicato, la collana "Scienza e Società" si inaugura con questo volume anche per rendere omaggio al più grande naturalista di tutti i tempi.

Borri, M., Bottalico, B., Cerroni, A., Greco, P., Motterlini, M., Oliverio, A., et al. (2009). Neuroetica. Tra neuroscienze, etica e società (A. Cerroni, F. Rufo, a cura di). Torino : Utet.

Neuroetica. Tra neuroscienze, etica e società

CERRONI, ANDREA;
2009

Abstract

Nata in ambito strettamente neuroscientifico, la neuroetica ha catalizzato l’attenzione di un crescente numero di studiosi di varie discipline, poiché sembra che gran parte della nostra conoscenza emergerà radicalmente rinnovata da un «bagno neuroetico». Se per un verso essa è una disciplina nuovissima e in rapida crescita, per un altro aspetto essa si occupa di problemi classici, affrontando questioni capitali della filosofia ma andando anche a invadere l'intera area «Scienza e Società». Essa, infatti, può essere intesa come etica delle neuroscienze, e dunque si occupa dei problemi tradizionali dell'etica tecnico-scientifica; ma può anche essere riguardata come neuroscienza dell'etica, andando direttamente ai fondamenti della nostra conoscenza e del nostro vivere sociale. Con questa impostazione di fondo, i saggi qui presentati affrontano questo campo emergente nei suoi aspetti filosofici, giuridici, economici, sociali ecc. E siccome la neuroetica può essere anche considerata come esito del grande progetto di Charles Darwin, nell'anno a lui dedicato, la collana "Scienza e Società" si inaugura con questo volume anche per rendere omaggio al più grande naturalista di tutti i tempi.
Scientifica
Borri, M; Bottalico, B; Cerroni, A; Greco, P; Motterlini, M; Oliverio, A; Rossi, F; Rufo, F; Santosuosso, A; Tagliagambe, S
Neuroetica, neuroscienze, scienze e società
Italian
978-88-6008-259-6
Borri, M., Bottalico, B., Cerroni, A., Greco, P., Motterlini, M., Oliverio, A., et al. (2009). Neuroetica. Tra neuroscienze, etica e società (A. Cerroni, F. Rufo, a cura di). Torino : Utet.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/7588
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact