Dal 1980 al 2000 il Perù ha conosciuto un conflitto interno caratterizzato da violazioni del diritto umanitario e del diritto internazionale dei diritti umani. Sia i gruppi di guerriglieri (Sendero Luminoso, Movimiento Revolucionario Tupac Amaru), sia i gruppi di auto-difesa (rondas campesinas) sia il governo, si sono macchiati di orrendi crimini. Nel 2000, il governo transitorio di Paniagua Morales ha decretato la creazione di una Commissione di Verità, chiamata Commissione di Verità e Riconciliazione, cui è stato affidato il mandato di indagare sulle violazioni commesse, raccogliere prove e testimonianze e formulare raccomandazioni al governo in materia di misure di riparazione. Il 28 agosto 2003, dopo tre anni di lavoro, la Commissione di Verità ha reso pubblica la sua relazione finale, nella quale ricostruisce le responsabilità delle gravi violazioni perpetrate e analizza diversi tipi di reati compiuti: esecuzioni arbitrarie e massacri, sparizioni forzate di persona, violenza sulle donne, torture, violenze contro minorenni, violazioni dei diritti collettivi, sequestro di persona e presa di ostaggi e violazione delle regole dell'equo processo. Vengono inoltre formulate numerose raccomandazioni al governo per garantire il risarcimento dei danni e la riparazione integrale alle vittime e alle loro famiglie. Il libro contiene anche interviste a membri della Commissione della Verità, rappresentanti della società civile e al Defensor del Pueblo.

Citroni, G. (2004). L'orrore rivelato: l'esperienza della Commissione della Verità e Riconciliazione in Perù: 1980-2000. Milano : Giuffrè.

L'orrore rivelato: l'esperienza della Commissione della Verità e Riconciliazione in Perù: 1980-2000

CITRONI, GABRIELLA
2004

Abstract

Dal 1980 al 2000 il Perù ha conosciuto un conflitto interno caratterizzato da violazioni del diritto umanitario e del diritto internazionale dei diritti umani. Sia i gruppi di guerriglieri (Sendero Luminoso, Movimiento Revolucionario Tupac Amaru), sia i gruppi di auto-difesa (rondas campesinas) sia il governo, si sono macchiati di orrendi crimini. Nel 2000, il governo transitorio di Paniagua Morales ha decretato la creazione di una Commissione di Verità, chiamata Commissione di Verità e Riconciliazione, cui è stato affidato il mandato di indagare sulle violazioni commesse, raccogliere prove e testimonianze e formulare raccomandazioni al governo in materia di misure di riparazione. Il 28 agosto 2003, dopo tre anni di lavoro, la Commissione di Verità ha reso pubblica la sua relazione finale, nella quale ricostruisce le responsabilità delle gravi violazioni perpetrate e analizza diversi tipi di reati compiuti: esecuzioni arbitrarie e massacri, sparizioni forzate di persona, violenza sulle donne, torture, violenze contro minorenni, violazioni dei diritti collettivi, sequestro di persona e presa di ostaggi e violazione delle regole dell'equo processo. Vengono inoltre formulate numerose raccomandazioni al governo per garantire il risarcimento dei danni e la riparazione integrale alle vittime e alle loro famiglie. Il libro contiene anche interviste a membri della Commissione della Verità, rappresentanti della società civile e al Defensor del Pueblo.
diritti umani, commissioni della verità, conflitto interno
Italian
9788814112317
Citroni, G. (2004). L'orrore rivelato: l'esperienza della Commissione della Verità e Riconciliazione in Perù: 1980-2000. Milano : Giuffrè.
Citroni, G
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/7269
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact