Si sono studiati i correlati neurali dei sistemi di memoria verbale in pazienti con glioma cerebrale. Si tratta di pazienti sottoposti ad asportazione di lesioni cerebrali dell’emisfero dominante, in cui le funzioni mnestiche sono state valutate mediante prove specifiche prima e dopo l’intervento chirurgico, per verificare l’impatto funzionale dell’espanso e della rimozione della lesione. L’indagine anatomo-funzionale si è inoltre avvalsa delle tecniche di mappaggio cerebrale in awake surgery laddove l’intervento è stato eseguito in anestesia asleep-awake per la rimozione dei tumori estesi alle aree del linguaggio. Nel primo studio si esamina l’impatto della crescita tumorale sulla memoria verbale: le valutazioni neuropsicologiche effettuate pre-trattamento hanno permesso di identificare difficoltà conclamate o lievi compromissioni, che variano in funzione delle aree di infiltrazione tumorale; la prospettiva anatomo-clinica ha fornito una conferma dell’esistenza di sistemi di memoria verbale in distretti anatomo-funzionali differenti. Il secondo studio esamina i correlati neurali della memoria verbale a breve termine in un gruppo di pazienti sottoposti a mappaggio cerebrale in awake surgery: la stimolazione corticale e sottocorticale diretta ha permesso di identificare un circuito fronto-parietale coinvolto nei processi di MBT; l’analisi degli errori registrati durante i test intraoperatori ha permesso inoltre di distinguere il substrato neurale delle due componenti del circuito fonologico. Il terzo studio valuta gli effetti della lobectomia temporale sulla memoria a lungo termine; le prove mnestiche somministrate ad una settimana dall’intervento e dopo tre mesi hanno evidenziato prestazioni patologiche che non vanno incontro ad un rapido recupero nei pazienti che hanno subito la rimozione di un circuito cortico-sottocorticale esteso dalle regioni temporo-polari a quelle temporali mesiali; lo studio anatomico mediante voxel-based lesion-symptom mapping delle aree asportate ha permesso di verificare i correlati neurali di memoria semantica e apprendimento verbale. Questi risultati confermano che i pazienti con tumore cerebrali possono fornire dati interessanti nello studio dei deficit neuropsicologici.

(2015). Memoria verbale nei pazienti con glioma cerebrale. (Tesi di dottorato, Università degli Studi di Milano-Bicocca, 2015).

Memoria verbale nei pazienti con glioma cerebrale

COMI, ALESSANDRO
2015

Abstract

Si sono studiati i correlati neurali dei sistemi di memoria verbale in pazienti con glioma cerebrale. Si tratta di pazienti sottoposti ad asportazione di lesioni cerebrali dell’emisfero dominante, in cui le funzioni mnestiche sono state valutate mediante prove specifiche prima e dopo l’intervento chirurgico, per verificare l’impatto funzionale dell’espanso e della rimozione della lesione. L’indagine anatomo-funzionale si è inoltre avvalsa delle tecniche di mappaggio cerebrale in awake surgery laddove l’intervento è stato eseguito in anestesia asleep-awake per la rimozione dei tumori estesi alle aree del linguaggio. Nel primo studio si esamina l’impatto della crescita tumorale sulla memoria verbale: le valutazioni neuropsicologiche effettuate pre-trattamento hanno permesso di identificare difficoltà conclamate o lievi compromissioni, che variano in funzione delle aree di infiltrazione tumorale; la prospettiva anatomo-clinica ha fornito una conferma dell’esistenza di sistemi di memoria verbale in distretti anatomo-funzionali differenti. Il secondo studio esamina i correlati neurali della memoria verbale a breve termine in un gruppo di pazienti sottoposti a mappaggio cerebrale in awake surgery: la stimolazione corticale e sottocorticale diretta ha permesso di identificare un circuito fronto-parietale coinvolto nei processi di MBT; l’analisi degli errori registrati durante i test intraoperatori ha permesso inoltre di distinguere il substrato neurale delle due componenti del circuito fonologico. Il terzo studio valuta gli effetti della lobectomia temporale sulla memoria a lungo termine; le prove mnestiche somministrate ad una settimana dall’intervento e dopo tre mesi hanno evidenziato prestazioni patologiche che non vanno incontro ad un rapido recupero nei pazienti che hanno subito la rimozione di un circuito cortico-sottocorticale esteso dalle regioni temporo-polari a quelle temporali mesiali; lo studio anatomico mediante voxel-based lesion-symptom mapping delle aree asportate ha permesso di verificare i correlati neurali di memoria semantica e apprendimento verbale. Questi risultati confermano che i pazienti con tumore cerebrali possono fornire dati interessanti nello studio dei deficit neuropsicologici.
PAPAGNO, COSTANZA
VLSM; DCS; awake surgery
memoria verbale; gliomi; plasticità
M-PSI/02 - PSICOBIOLOGIA E PSICOLOGIA FISIOLOGICA
Italian
Scuola di Dottorato in Psicologia e Scienze Cognitive
PSICOLOGIA SPERIMENTALE, LINGUISTICA E NEUROSCIENZE COGNITIVE - 52R
25
2012/2013
(2015). Memoria verbale nei pazienti con glioma cerebrale. (Tesi di dottorato, Università degli Studi di Milano-Bicocca, 2015).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
phd_unimib_051533.pdf

accesso aperto

Descrizione: Tesi di dottorato
Tipologia di allegato: Doctoral thesis
Dimensione 4.25 MB
Formato Adobe PDF
4.25 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/64636
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact