Oltre la paura della 'valutazione'. Si può?