This dissertation deals with cooperative models, in both their legal-societary and socio-economic frameworks. After some general remarks about the historical origins of the issue, the first section of the essay compares the legal outline of cooperative enterprises to the Rochdale social principles, such as the ones of open membership, democratic governance (“one person, one vote”), public and members education and cooperatives mutual interaction. Then, the essay deals with the peculiar dual nature of cooperative members, as they are both partners and workers at the same time. The second section of this dissertation examines the role of cooperatives in recovering employment relationships during enterprises crisis, through the analysis of workers buyout experiences. After some observations about how, in compulsory liquidation, bankruptcy logic prevails over the needs of workers, the essay focuses on the promotion of workers participation, not only in profits and enterprise results, but most of all in the decision-making process of the organisation. Finally, the third section aims to describe the commons, by evaluating whether cooperatives are able to ensure their democratic management. In particular, the essay analyzes the link between commons and rights, emphasizes the importance of participation (and the importance of the cooperative model too) in order to deal with new forms of social, economic, cultural, political rationalities.

La tesi riguarda il modello cooperativo, inteso sia come tipo di società e sia come forma archetipica di partecipazione sociale. La prima parte dell’elaborato, osservati gli sviluppi storici del fenomeno cooperativo, dà conto della disciplina applicabile all’impresa cooperativa, sottolineandone alcuni aspetti societari e tributari. L’analisi si concentra quindi sulle questioni relative alla figura del socio lavoratore e alla sua tutela, sul piano sostanziale e processuale, cui si aggiungono cenni di osservazioni empiriche sul ruolo delle cooperative nel tessuto socio-economico. L’osservazione si sposta poi, nella seconda parte dell’elaborato, alle vicende di insolvenza e crisi d’impresa, ipotizzando per la cooperativa una funzione di salvaguardia attiva dell’occupazione. In particolare, si indagano i fenomeni di recupero e autogestione delle imprese da parte dei lavoratori, sia rispetto ai casi di workers buyout, sia rispetto alle empresas recuperadas por sus trabajadores, sia infine relativamente alla declinazione italiana del fenomeno, che unisce la natura rivendicativa del recupero alla ricerca di legittimazione giuridica proprio tramite il modello cooperativo. A premessa, viene affrontato il tema della partecipazione, come cogestione attiva dei lavoratori e come paradigma costituzionale, valore che sarà approfondito nella terza parte dell’elaborato, dedicata all’osservazione della categoria dei beni comuni. Il tema dei beni comuni si sviluppa avendo riguardo delle elaborazioni sociologiche ed economiche, per fornirne poi la definizione giuridica ed evidenziarne il ruolo funzionale rispetto all’esercizio dei diritti fondamentali: su tale assunto si sostiene la configurabilità del modello cooperativo come paradigma partecipativo architrave nella società dei diritti.

(2021). Il modello cooperativo da forma societaria a paradigma sociale. (Tesi di dottorato, Università degli Studi di Milano-Bicocca, 2021).

Il modello cooperativo da forma societaria a paradigma sociale

COVELLI, ROBERTA
2021

Abstract

La tesi riguarda il modello cooperativo, inteso sia come tipo di società e sia come forma archetipica di partecipazione sociale. La prima parte dell’elaborato, osservati gli sviluppi storici del fenomeno cooperativo, dà conto della disciplina applicabile all’impresa cooperativa, sottolineandone alcuni aspetti societari e tributari. L’analisi si concentra quindi sulle questioni relative alla figura del socio lavoratore e alla sua tutela, sul piano sostanziale e processuale, cui si aggiungono cenni di osservazioni empiriche sul ruolo delle cooperative nel tessuto socio-economico. L’osservazione si sposta poi, nella seconda parte dell’elaborato, alle vicende di insolvenza e crisi d’impresa, ipotizzando per la cooperativa una funzione di salvaguardia attiva dell’occupazione. In particolare, si indagano i fenomeni di recupero e autogestione delle imprese da parte dei lavoratori, sia rispetto ai casi di workers buyout, sia rispetto alle empresas recuperadas por sus trabajadores, sia infine relativamente alla declinazione italiana del fenomeno, che unisce la natura rivendicativa del recupero alla ricerca di legittimazione giuridica proprio tramite il modello cooperativo. A premessa, viene affrontato il tema della partecipazione, come cogestione attiva dei lavoratori e come paradigma costituzionale, valore che sarà approfondito nella terza parte dell’elaborato, dedicata all’osservazione della categoria dei beni comuni. Il tema dei beni comuni si sviluppa avendo riguardo delle elaborazioni sociologiche ed economiche, per fornirne poi la definizione giuridica ed evidenziarne il ruolo funzionale rispetto all’esercizio dei diritti fondamentali: su tale assunto si sostiene la configurabilità del modello cooperativo come paradigma partecipativo architrave nella società dei diritti.
GIASANTI, LORENZO
This dissertation deals with cooperative models, in both their legal-societary and socio-economic frameworks. After some general remarks about the historical origins of the issue, the first section of the essay compares the legal outline of cooperative enterprises to the Rochdale social principles, such as the ones of open membership, democratic governance (“one person, one vote”), public and members education and cooperatives mutual interaction. Then, the essay deals with the peculiar dual nature of cooperative members, as they are both partners and workers at the same time. The second section of this dissertation examines the role of cooperatives in recovering employment relationships during enterprises crisis, through the analysis of workers buyout experiences. After some observations about how, in compulsory liquidation, bankruptcy logic prevails over the needs of workers, the essay focuses on the promotion of workers participation, not only in profits and enterprise results, but most of all in the decision-making process of the organisation. Finally, the third section aims to describe the commons, by evaluating whether cooperatives are able to ensure their democratic management. In particular, the essay analyzes the link between commons and rights, emphasizes the importance of participation (and the importance of the cooperative model too) in order to deal with new forms of social, economic, cultural, political rationalities.
Cooperativa; Socio lavoratore; Partecipazione; Recupero; Beni comuni
Cooperative; Labour law; Workers buyout; Worker participation; Beni comuni
IUS/07 - DIRITTO DEL LAVORO
Italian
33
2019/2020
(2021). Il modello cooperativo da forma societaria a paradigma sociale. (Tesi di dottorato, Università degli Studi di Milano-Bicocca, 2021).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
phd_unimib_835605.pdf

accesso aperto

Descrizione: Il modello cooperativo da forma societaria a paradigma sociale
Tipologia di allegato: Doctoral thesis
Dimensione 905.4 kB
Formato Adobe PDF
905.4 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/314060
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact