La pandemia di Covid 19 ha sicuramente modificato nel profondo la quotidianità di ognuno di noi. I tempi sospesi, gli spazi svuotati hanno avuto e continuano ad avere un’influenza molto forte sulle rappresentazioni della realtà sociale, hanno contribuito a creare nuove credenze e, in qualche modo, costruito un nuovo senso comune o, quantomeno, aiutato a comprendere l’importanza di riti e relazioni in una contemporaneità che si vorrebbe sempre più dematerializzata.

Matera, V., Rimoldi, L. (2021). Credenze, rappresentazioni e senso comune [Altro].

Credenze, rappresentazioni e senso comune

Rimoldi L.
2021

Abstract

La pandemia di Covid 19 ha sicuramente modificato nel profondo la quotidianità di ognuno di noi. I tempi sospesi, gli spazi svuotati hanno avuto e continuano ad avere un’influenza molto forte sulle rappresentazioni della realtà sociale, hanno contribuito a creare nuove credenze e, in qualche modo, costruito un nuovo senso comune o, quantomeno, aiutato a comprendere l’importanza di riti e relazioni in una contemporaneità che si vorrebbe sempre più dematerializzata.
Altro
No
Scientifica
Antropologia, etnografia, negazionismo
Italian
Matera, V., Rimoldi, L. (2021). Credenze, rappresentazioni e senso comune [Altro].
Matera, V; Rimoldi, L
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2021_Dialoghi.pdf

accesso aperto

Tipologia di allegato: Publisher’s Version (Version of Record, VoR)
Dimensione 213.37 kB
Formato Adobe PDF
213.37 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/308220
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact