Medicina narrativa. Onorare le storie dei pazienti