Potere simbolico e costituzione dei gruppi: come Bourdieu ha riformulato la questione delle classi