Il femminile tra potenza e potere