nota alla sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo, 5 gennaio 2000